Disinfestazione, disinfezione e deratizzazione: sono la stessa cosa?

I termini disinfestazione, disinfezione e deratizzazione vengono spesso confusi e si pensa indichino la stessa cosa, vengono spesso confusi e si pensa siano diversi modi di dire per indicare la medesima cosa, in realtà si riferiscono a differenti operazioni per eliminare microrganismi o piccoli animali dalle abitazioni. La disinfestazione indica tutte quelle operazioni volte all’eliminazione di piccoli parassiti come artropodi, muridi e malerbe, degli insetti che possono essere portatori di batteri e virus e che possono annidarsi in ogni angolo della casa. Prima di procedere con la disinfestazione è opportuno effettuare una valutazione preliminare del problema, per stabilire se è necessario un intervento mirato all’eliminazione di una singola specie di insetto o se è opportuno procedere con una disinfestazione multipla. La disinfezione, a differenza della disinfestazione, non mira alla distruzione dei parassiti ma all’eliminazione di microorganismi patogeni come batteri, spore, funghi o virus. La disinfezione viene eseguita tramite strumenti chimici, fisici e meccanici, è un’operazione molto delicata ed è un procedimento che viene usato anche per depurare le acque.    La derattizzazione, come suggerisce la parola, serve per sopprimere e eliminare ratti neri, surmolotti e topi, degli animali che possono essere veicolo di molte malattie e che se non eliminati tendono a riprodursi compulsivamente. Per ogni intervento di derattizzazione è necessario procedere per gradi, partendo da un preliminare sopralluogo per comprendere l’entità del problema e poi decidere quale tecnica utilizzare.